Ricerca Ascai-Csa 2022

Ruolo, Sfide e Aspettative
della Comunicazione Interna

delle Imprese Italiane



Ascai e CSA RESEARCH lanciano una indagine
tra i responsabili della comunicazione AZIENDALE di undici settori produttivi
per scoprire COME CAMBIANO PROFESSIONE, ascolto ED ENGAGEMENT 
alla luce dei profondi mutamenti SOCIALI
E DELLE TRASFORMAZIONI DEL LAVORO iN ATTO nelle GRANDI organizzazioni



Il patrimonio culturale di Ascai
Ascai costituisce oggi un punto di incontro e confronto tra i comunicatori interni di aziende italiane tra le più rilevanti e attive nel contesto italiano. Un realtà in crescita sia quantitativamente per numerosità di associati, che qualitativamente per varietà dei settori toccati.
Da questo punto di osservazione strategico Ascai accompagna e interpreta il mondo della comunicazione interna, un punto di vista assolutamente unico e peculiare tra istanze organizzative e la mission e la vision aziendale.
Nella sua storia ha visto nascere e contribuito all’evoluzione della comunicazione interna e all’affinamento dei suoi strumenti. Gli obiettivi raggiunti sono stati via via rinnovati e adeguati ai nuovi contesti, passando dal un livello top down a un sempre maggior engagement delle popolazioni aziendali.

Il nuovo contesto sociale e professionale
Negli ultimi anni l’emergenza pandemica e le conseguenti misure di contenimento hanno acuito l’importanza della comunicazione interna e dei suoi strumenti, come fattore determinante di coesione rispetto alle spinte centrifughe attivate dal lavoro a distanza.
Allo stesso tempo la comunicazione interna si è trovata a confronto con mutamenti profondi, e non ancora stabilizzati. Si impone la necessità di analizzare il contesto sociale dove si radicano nuovi bisogni e nuovi atteggiamenti nei confronti del lavoro.
Al di là di previsioni più o meno fondate sul ‘new way of working’, quello che sappiamo con certezza è che ci troviamo in un orizzonte caratterizzato da alta frammentazione e disgregazione, in cui gli individui sono sempre più centrati a partire dal proprio fulcro gravitazionale, soprattutto personale e famigliare.

Persone, leadership e leva motivazionale
In un momento di rarefazione della socialità, nonostante l’intensificazione delle pratiche di comunicazione online, è difficile capire la natura dei legami, sia orizzontali tra peer che verticali di leadership. Si pone l’esigenza quindi di identificare la base motivazionale e di appartenenza su cui si fondano le comunità non naturali come i contesti di lavoro.
Data l’incidenza dello Smart working il distacco dalla sede fisica del posto di lavoro e dalla distanza fisica dai colleghi sarà sempre più al centro di questa trasformazione.

Ri-sintonizzarsi con le trasformazioni in atto
È presumibile pensare che le nuove aspettative maturino sempre più anche in altri contesti, micro e macro, sociali e relazionali al di fuori delle organizzazioni. Occorre sintonizzarsi sui nuovi stili di vita post pandemici, compatibili con le trasformazioni in atto, per rinnovare la partecipazione dei dipendenti e manager, sia quadri che dirigenti.

La metodologia della Ricerca
La proposta è di guidare un ascolto attivo con un percorso integrato, in grado di far emergere i nuovi atteggiamenti a partire dai manager stessi e le posizioni assolutamente peculiari assunte nelle loro aziende.
A tale scopo si propone una metodologia di indagine sul cambiamento in atto nelle nostre aziende con una combinazione di fonti, in linea con la filosofia dei big data.
I dati socioculturali offerti dallo Scenario Atlas di CSA saranno integrati da una attenta elaborazione deidati che emergeranno da un questionario diretto a un campione altamente rappresentativo di responsabili della comunicazione interna di grandi imprese italiane, che avrà come oggetto il ruolo della comunicazione interna, le sue sfide in corso e le aspettative per il futuro.