Fondo Ascai

La Banca dati della
Stampa aziendale italiana


Il Fondo Ascai, oggi conservato nell'archivio storico di Telecom Italia a Torino, è stato alimentato nel tempo dalle aziende italiane editrici di periodici diretti ai dipendenti e agli stakeholder, documenta circa sessanta anni di storia della pubblicistica d'impresa. Il Fondo è la più diretta testimonianza delle origini di Ascai (Associazione per lo sviluppo della comunicazione aziendale in Italia), nata ufficialmente nel febbraio del 1955 col nome di Asai (Associazione della stampa aziendale italiana). Il nucleo originario promotore dell’Associazione si era riunito a convegno la prima volta nell’ottobre del 1950 presso la sede direzionale della Sip a Torino. Mai prima d’allora, in Italia, rappresentanti di diverse società, che distribuivano fra il loro personale un giornale aziendale o che avessero intenzione di farlo, si erano confrontanti sul comune tema della comunicazione d’impresa.

Il Fondo ASCAI | archiviostorico.telecomitalia.com

L'attività di schedatura del Fondo realizzata negli anni Novanta ha permesso di individuare in tutto circa 800 testate aziendali, di cui 720 italiane, e poco meno di 500 enti produttori (singole imprese e gruppi industriali, sia pubblici che privati, ma anche associazioni ed enti pubblici).
Nel Fondo, unico nel suo genere in Italia, sono conservati periodici di tutti i tipi: dal notiziario di fabbrica agli house organ di grandi imprese e gruppi industriali. Essi sono rivolti all’interno dell’impresa (all’intero personale o a singoli settori e segmenti), sia a pubblici esterni (clienti/utenti, fornitori, azionisti).